La Formazione 2.0

Formatore
Condividi

Qualunque sia il tuo mestiere, devi restare al passo con i tempi ed aggiornarti continuamente.
Nuovi macchinari, nuovi mercati, nuovi metodi di lavoro costringono qualsiasi persona coinvolta nel mondo del lavoro ad imparare cose nuove.

Lo stesso discorso vale per chi “lavora” in una scuola calcio.

Il termine “lavora” è volutamente messo tra virgolette.
Per ovvi motivi il Formatore di scuola calcio non può essere paragonato agli altri mestieri.
Questo a causa dello scarso compenso ricevuto (quando va bene) e dalla volontà di percorrere questa strada guidati esclusivamente dalla nostra passione.

Ma prova a chiedere ai tuoi bambini se sanno che mestiere fai.
Risponderanno “L’Allenatore!

Ciò che fai per loro, l’enorme responsabilità che hai nei confronti di questi bambini, ci permette di dire che essere Formatore è un “lavoro” (sempre tra virgolette).

Quindi, che tu sia un operaio, un impiegato o un imprenditore, devi restare aggiornato e formarti anche in qualità di Formatore.

Ma come fare?

La Tecnologia

Viviamo in un’epoca dominata dalla tecnologia.
Allo stesso tempo però la critichiamo.

Critichiamo i più giovani sempre incollati allo schermo dei propri telefoni; Critichiamo i Social;
Critichiamo chi ha sostituito il proprio cervello con Google.

Nulla di più vero.
Ma la tecnologia, se sfruttata bene e con consapevolezza, può diventare un mezzo molto importante anche per la nostra formazione.

La Formazione 2.0

Immagina Internet come ad un campo da calcio.

Tu ti trovi al centro, nel cerchio di centro campo, e voltandoti verso un angolo riesci a vedere un formatore che sta gestendo un esercizio sul dominio palla.
Girandoti da un’altra parte ne noti un altro mentre spiega ai propri bambini un gioco che tu non conosci.
Voltandoti verso le panchine invece, vedi che ci sono diversi formatori che parlano tra loro dei più svarianti argomenti riguardanti la scuola calcio: comunicazione, Capacità coordinative, metodi di allenamento ecc…

La domanda che ti pongo è questa:
Usciresti da questo campo con un minimo di conoscenza in più rispetto a quando sei entrato?

Dipende solo da te!
Se resti fermo a centrocampo sicuramente no.
Se invece ti avvicini a guardare un esercizio e a confrontarti con i formatori presenti allora forse si.

Ecco, internet è la stessa cosa.

Se lo utilizzi solo per condividere cosa hai mangiato ieri a cena è come se restassi fermo a centrocampo.
Se invece utilizzi il web per cercare informazioni, confrontarti, guardare video, allora uscirai dal campo con qualcosa in più.

Diciamo che se sei qui, nel nostro blog, a leggere questo articolo, significa che già stai sfruttando parte del potenziale di internet.

Le Community

Ma il metodo che in assoluto preferisco per la mia formazione da istruttore di scuola calcio è l’utilizzo delle Community.

La Community, nel linguaggio di internet, non è altro che un gruppo di persone che si incontrano, discutono e si scambiano informazioni attraverso il web.

Un classico esempio è un gruppo Facebook.
Gruppi con all’interno centinaia, se non migliaia di persone, che hanno in comune la stessa passione e che ogni pomeriggio scendono in campo per insegnare ai bambini.

Quali Community ti consigliamo?
Poche ma buone…

  1. Sicuramente la nostra dedicata ai FORMATORI di scuola calcio (Clicca qui). Il gruppo è chiuso per evitare che vi entrino persone con altre intenzioni. Per accedere è quindi necessario lasciare la tua mail cliccando qui e ti verrà inviata una password da inserire al momento dell’iscrizione al gruppo.
  2. GRANDI ALLENATORI, di Michele Pappalardo. Probabilmente il gruppo più numeroso e completo riguardante il mondo del calcio. Attualmente conta più di 9mila utenti, ed all’interno è possibile confrontarsi su qualsiasi tematica riguardante il calcio (tattiche, settore giovanile, prime squadre, allenamenti ecc..). Questo è il link per accedere al gruppo.
  3. Infine una community diversa dal solito. LA RETE DEI MISTER, di Claudio Gori. Come suggerisce il nome, si tratta di una vera e propria rete di contatti Whatsapp, gestiti personalmente da Claudio, che attualmente conta più di 1000 formatori. All’interno di questa rete è possibile segnalare e ricevere inviti ai corsi che si svolgono nel proprio territorio, oltre a trovare diversi materiali didattici. Questo è il link per la pagina Facebook.

Insomma, internet può essere molto importante per confrontarsi con altri istruttori.
Ma specifichiamo alcune cose.

  • Tutto va preso con le pinze
  • Non esiste la verità assoluta
  • I corsi in campo ed in aula vanno sempre e comunque frequentati

Noi intanto speriamo di rivederti nella nostra Community FORMATORI [Piccoli Calciatori].

A presto!


Condividi
Previous
Le Life Skills nella Scuola Calcio
Next
5 consigli per affrontare i giorni di quarantena con i bambini
  • sono 30 anni che esercito nel settore giovanile della squadra della mia città e mi piace sempre essere aggiornato sulle metodologie che altri allenatori mettono in pratica con le loro squadre e confrontarmi con loro

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook