Scuola calcio: Ruoli fissi o variabili?

Allenamento
Condividi

Formatori!
In questo articolo tratteremo la discussissima questione dei ruoli fissi o variabili assegnati ai bambini durante una partita/allenamento.

E’ giusto o non è giusto assegnarli?
Se si, da che categoria li consigliamo?

Secondo il nostro pensiero, quando si parla di ruoli assegnati ai bimbi/ragazzi in partita:

  • è giusto assegnarli!!
  • come è anche giusto non assegnarli e farli giocare in più posizioni in campo!!

Proviamo a spiegarlo meglio…

Una delle più importanti variabili da tenere in considerazione è ovviamente l’età di cui si parla.

Crediamo che dai primi anni in cui un piccolo calciatore inizia a praticare questo meraviglioso sport, fino ai 12-13, sia giusto farli giocare in posizioni sempre diverse.

CATEGORIA PICCOLI AMICI/ PRIMI CALCI:

Inizialmente ricordiamo che parlare di ruoli coi Piccoli Amici è sicuramente prematuro, anche nei Primi Calci qualche difficoltà si incontra. 

Se parliamo di età di base dove giocano FIGC a 5, consigliamo di usare il nome dei ruoli come Attaccante, Difensore, Centrocampista Destro, Centrocampista Sinistro e Portiere come indicatori di posizione (il sistema di gioco (1) 1-2-1 può essere più semplice rispetto ad altri).

Ad esempio diremo ad un nostro bimbo:

  • fai l’Attaccante = “cerca di stare vicino al portiere avversario”; 
  • fai il Difensore = ”cerca di stare vicino al nostro portiere”;
  • gioca a Centrocampo, a Destra = “gioca vicino a me”;
  • gioca a Centrocampo, a Sinistra = “gioca lontano da me, dall’altra parte del campo rispetto al tuo compagno di destra”;
  • gioca in Porta = “posizionati tra i pali della porta”.

Facilmente ci sarà confusione nel rispettare le posizioni ma poco importa! Impareranno presto!

Il compito del Formatore è quello di dare un’idea della posizione in cui dovranno giocare tutti i bimbi, e ruotarli in continuazione, portiere compreso! 

Cercando di far giocare tutti gli stessi minuti!

CATEGORIA PULCINI:

Se parliamo di PULCINI ed ESORDIENTI, dove giocano rispettivamente FIGC a 7 e a 9, stanno acquisendo le posizioni in campo, una ragione in più per fargliele sperimentare tutte. 

Nei pulcini i nostri sistemi di gioco adottati, in ordine di preferenza, possono essere 2-3-1 o il 3-1-2 o 3-2-1. 

In questa fascia d’età iniziano ad acquisire anche la componente di lateralità.

Ecco perché le indicazioni sui ruoli sono un po’ più semplici da fornire ai bimbi rispetto ai Piccoli Amici o Primi Calci, ad esempio:

  • Difensore destro e Difensore sinistro = “state vicini, uno in difesa a destra e uno in difesa a sinistra”;
  • Centrocampista Centrale = “gioca al centro tra l’attaccante, i difensori e i 2 centrocampisti destro e sinistro”
  • Centrocampista Destro e Sinistro = “entrambi centrocampisti, uno gioca a destra e l’altro a sinistra”;
  • all’Attaccante = “gioca in attacco da solo con dietro tutti i tuoi compagni”;
  • Portiere = “gioca tra i pali ma puoi uscire a cercare di prendere la palla sia con le mani che coi piedi”.

Il compito del Formatore crediamo sia quello di far giocare i bimbi in tutti i ruoli, l’unico ruolo che secondo noi è un po’ più delicato è quello del centrocampista centrale che più di tutti necessita di intelligenza “calcistica”, ad esempio la visione di gioco, ma anche di corsa (è il ruolo in cui bisogna aiutare tutti i compagni, portiere compreso).

CATEGORIA ESORDIENTI:

Negli Esordienti i sistemi di gioco sono molteplici, dal 3-2-3, al 3-4-1, al 3-1-3-1 eccetera.

Il compito del Formatore in questa fascia d’età è quello di far giocare i ragazzi non soltanto in un ruolo, ma almeno in un paio. Iniziano a crescere e ad avere capacità ben distinte da altri compagni, ecco perché nel secondo anno Esordienti, noi Formatori iniziamo a notare qualche attitudine in più o in meno in zona offensiva/difensiva.

Crediamo che la variazione delle posizioni in campo sia uno stimolo per i nostri Piccoli Calciatori, giocando in ruoli diversi sviluppano e apprendono cose sempre nuove e in situazioni diverse dovute al cambio di posto.

Questo permette ai bimbi/ragazzi di poter migliorare ogni fase del gioco del calcio (attacco, difesa e transizione) e le loro abilità.

Ciò che farà veramente la differenza è lasciarli liberi di sperimentare, se vogliono dribblare davanti alla porta, perché no?!
Impareranno tramite apprendimento per prova ed errore che alcune zone sono più pericolose di altre.
Preferiamo quindi che imparino a superare un avversario in un 1 contro 1 piuttosto che “giocare a memoria” e sapere alla perfezione dove devono stare e cosa fare.

Lasciarli liberi accrescerà la fantasia!

Rimaniamo comunque favorevoli alla costruzione del gioco dal basso (dal portiere), li abituerà a gestire la palla fin da piccoli; così facendo da grandi dovranno “soltanto” imparare a stare in un campo a 11 e a collaborare coi compagni di reparto e non.

Per ogni categoria infine, pensiamo sia giusto fornire ad ogni Piccolo Calciatore mini-obiettivi relativi alla posizione in campo (cautela coi più piccoli) al fine di accrescere la loro tattica individuale.

Siamo contrari allo sviluppo di tattiche collettive o di reparto, in quanto è troppo presto. Ad esempio insegnare il fuorigioco negli esordienti è più che prematuro, oppure schemi da calcio d’angolo o punizione.
In questi casi non stiamo formando, ma addestrando.

E se non siamo riusciti a far ricoprire tutti i ruoli ad ogni bimbo in una partita?

Nessun problema, è possibile rimandare alla partita seguente. I bimbi hanno un’ottima memoria, ricordiamoci di mantenere la parola data!

Il dibattito è aperto, vi ritrovate in queste scelte?

Fornite o no ruoli fissi ai vostri bimbi/ragazzi?

Se sì per quale motivo?

Noi potremmo aver omesso alcune considerazioni, saremmo lieti di confrontarci!!

In conclusione, le categorie Giovanissimi ed Allievi pensiamo siano utili per il consolidamento del proprio ruolo in campo, anche se potrebbe essere ugualmente presto assegnare una posizione piuttosto che un’altra.

Anche in questo caso, la crescita riveste un ruolo molto importante nei nostri ragazzi.




Piccoli Calciatori mette a disposizione dei Formatori una Community chiusa (Gruppo Facebook) in cui, all’interno, sarà possibile oltre che confrontarsi con altri Formatori, ricevere contenuti extra da parte dei nostri esperti.  (Psicologi, Tutor scolastici, Nutrizionisti, Formatori…)

Iscriviti alla nostra Community dedicata ai Formatori (Clicca qui).
Basta solo inserire la tua mail! 😉


Condividi
Previous
La divisione dei gruppi
Next
La gestione dell’errore

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar